vino e cioccolato dieta sirt

Sirtfood: i super alimenti della dieta Sirt che stimolano il metabolismo

I Sirtfood: alimenti base della dieta Sirt che aiutano l’organismo a dimagrire in fretta.

Sirtfood, alimenti base della dieta Sirt

La dieta Sirt è chiamata anche “dieta del gene magro” o “dieta del vino rosso e del cioccolato”.

E’ stata ideata nel 2016 daAidan Goggins e Glenn Matten ed è diventata popolare in seguito all’incredibile trasformazione fisica della bravissima cantante inglese Adele.

Nel 2019 ha seguito questo regime alimentare riuscendo a perdere ben 30 kg, tornando in perfetta forma.

La dieta Sirt, consiste nell’integrare nell’alimentazione giornaliera dei super alimenti, i Sirtfood

I Sirtfood sono capaci di stimolare il metabolismo grazie alle loro proprietà nutrizionali, aiutando il corpo a dimagrire velocemente.

La dieta Sirt è basata su un basso consumo di calorie e sul consumo dei Sirtfood.

Si compone di due diverse fasi:

FASE 1:

La fase iniziale dura una settimana e per i primi 3 giorni prevede  circa 1000 kcal al giorno. Il programma alimentare di ogni giornata prevede il consumo di tre succhi verdi di sirtfood ed un pasto ricco di sirtfood . Dai quattro ai sette giorni, le calorie aumentano fino ad arrivare  a massimo 1500 kcal. In questi giorni l’alimentazione  è composta da due succhi verdi di sirtfood e due pasti ricchi di sirtfood al giorno.

In questa prima settimana si dovrebbero perdere di media circa 3,5 Kg

FASE 2:

La seconda fase è quella di mantenimento e ha una durata di due settimane.

In questi 14 giorni si dovrebbe avere una costante perdita di peso costante.

A lungo termine raccomandano di mangiare tre pasti equilibrati ricchi di sirtfood al giorno insieme ad un succo verde realizzato con alimenti sirtfood.

Cosa sono i “sirtfoods”  

Si pensa che i cibi Sirtfood siano in grado di stimolare le sirtuine.
Esse influenzano la capacità del corpo di bruciare i grassi e aumentare il metabolismo contribuendo ad una maggiore perdita di peso.
In questo modo si dimagrisce mantenendo intatta la massa muscolare. L’attivazione del “gene magro” da parte delle sirtuine produce, quindi, gli stessi effetti del digiuno ma senza gli svantaggi che esso comporta, riferito soprattutto alla sensazione di fame e malessere che esso comporta.

Quali sono i “sirtfoods”  

I principali alimenti della dieta sirt sono:

Datteri: fonte di potassio e minerali
Thè verde Matcha:
Cioccolato fondente (85% di cacao):
Mele: ricche di pectina che tiene sotto controllo la glicemia
Rucola: utile per il controllo del peso
Agrumi: ricchi di vitamina C e potassio
Peperoncino: aiuta la digestione grazie alla capsaicina
Prezzemolo: regola la pressione e svolge un’azione diuretica
Curcuma: consigliata per perdere peso e per ridurre dolori e gonfiore addominale
Cipolla rossa:Stimola il metabolismo
Fragole: ricche di acido folico e ascorbico
Noci: Ricche di grassi buoni e dall’alto potere saziante
Soia: buona fonte proteica
Cavolo:ricco di antiossidanti
Sedano: diuretico e depurativo
Mirtilli:utili alla salute del cuore grazie agli antiossidanti
Capperi: poco calorici e senza grassi
Vino rosso: ricco di rasveratrolo che secondo alcuni studi avrebbe proprietà dimagranti

Sembra che questi Super Alimenti, alleati della dieta Sirt, siano in grado di ingannare l’organismo dando un senso di appagamento e sazietà, nonostante l’esiguo apporto calorico.

E allora, perchè non provare a dimagrire con la dieta Sirt?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *